mercoledì 31 maggio 2017

Visita in fabbrica: NOVELLO S.r.l.




Fin da bambino, quando entravo in una fabbrica o in un cantiere dove si lavorava il legno rimanevo affascinato dai macchinari, dalle lavorazioni e dalla maestria degli artigiani, una passione che è rimasta intatta come allora. 
Qualche giorno fa ho avuto il piacere di visitare di persona una fabbrica dove si realizzano case in legno. Sto parlando di Novello srl di Oggiona S. Stefano (VA), una realtà nata nel 1956 come piccola azienda artigianale a gestione famigliare impegnata nel settore degli imballaggi industriali in legno su progetto. Oggi, dopo tre generazioni, è diventata un punto di riferimento nella bioedilizia e, in particolare, nella produzione e costruzione di case in legno.



Novello srl ha una sede sorprendente, ospitata in una mega struttura realizzata completamente in legno in una superficie di 17.500 mq, dotata di un impianto fotovoltaico da 10.000mq in grado di produrre una potenza di 1Mw. La sede di Novello s.r.l. è l’edificio in legno più grande in Italia, e uno dei più grandi in Europa.

Quando sei all’interno di questo straordinario edificio, l’elemento dominante è il profumo del legno, della resina e dei tannini. Fulcro dell’attività di questa azienda è un grande macchinario che assembla le pareti in x-lam e quelle a telaio delle case prefabbricate in legno  pronte per essere rivestite.


Decine di operai hanno il compito di completare i lavori di carpenteria e, pezzo dopo pezzo, come un gigantesco puzzle, prendono vita gli elementi dell’edificio che, trasportati in cantiere, verranno assemblati.


Visitando l’enorme magazzino ho scoperto una grande novità: decine di balle di paglia di riso provenienti da coltivazioni ecologiche. Novello sta realizzando delle case di paglia, di cui una assemblata utilizzando l’elicottero a Chamois (AO):


E se volete scoprire qualche cosa in più su questa azienda godetevi questo video che riassume la realtà di Novello Case.


Se ti è piaciuto questo articolo tieniti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! 
Seguimi sulla mia pagina FB cliccando il link in alto a sinistra.





venerdì 17 marzo 2017

RIQUALIFICARE CASA CONVIENE

Ve lo dico con parole comprensibili: se ristrutturate casa (o fate manutenzione straordinaria o ordinaria, per i condomìni) e spendete es. 20.000 (il limite è 96.000) euro potete riaverne indietro (il 50%) sotto forma di sgravio ai fini IRPEF, cioè pagherete meno tasse e per più fortunati dipendenti se li troveranno in busta paga, di solito a Luglio per anni 10.(https://www.investireoggi.it/…/rimborso-730-2016-busta-pag…/) Quindi 20.000 spesi, 10.000 detratti, 1000 euro in tasca a luglio per 10 anni da spendere per le vacanza al mare. Stessa cosa se ristrutturate energicamente l'edificio ma con due valori aggiunti: lo sgravio sale al 65% e in più si ha da subito un RISPARMIO ENERGETICO che può arrivare anche al rimanente dei soldi iniziali spesi, anno per anno fino a ripianare l'investimento, MICA MALE! E sempre con imbarazzante ritardo l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato l'annuale guida (molto confusa) delle agevolazioni fiscali inerenti le ristrutturazioni edilizie. http://biblus.acca.it/…/guida-agenzia-delle-entrate-agevol…/#