martedì 18 maggio 2010

Correggere i ponti termici

Uno degli aspetti fondamentali sia per edifici molto coibentati o meno è la cosiddetta correzione dei ponti termici. Ho già illustrato nel post dedicato alla termografia dove la termocamera mette in evidenza le zone dove lo scambio termico è più evidente a causa di una discontinuità dei materiali.
Premesso che l’edificio avrà un cappotto, che sarà di 20cm, permettendo quindi di creare una superficie esterna totalmente uniforme ed omogenea, l’attenzione deve concentrarsi su tutti quei manufatti che interrompono l’isolazione quali balconi e terrazze, davanzali, soglie e su stratigrafie troppo diverse. Per esempio: i sottofinestra che ospitavano i termosifoni sono in questo caso di calcestruzzo e quindi è bene intervenire ulteriormente al fine di bilanciare le trasmittanze con il resto delle murature. In questo caso si è optato per un controtavolato in neoforati da 8 cm con interposta una lastra di EPS da 4 cm:

sottofinestra 1 spessore 49,5.pdf

IMG_5298

taglio termico sottofinestra
Mentre per isolare il davanzale si è scelto di posarlo direttamente sulla coibentazione(sempre eps da 4cm):

taglio termico davanzale


IMG_5675

Stesso cura è stata prestata per i due balconi dove il taglio termico è stato garantito interponendo sempre una lastra di eps forata con un trapano in corrispondenza del passaggio dei tondini d’armatura:

taglio termico balcone
IMG_5262
Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed clicca qui.

2 commenti:

  1. Isolamento balcone: come potete garantire che i ferri che attraversano lo strato di EPS non subiscono ossidazione e quindi perdita di sezione? Sono rivestiti di acciaio inox?
    Per fare questi lavori si utilizzano pezzi speciali già approntati e calcolati.
    Matteo

    RispondiElimina
  2. Noi avevamo un problema simile, una stanza di casa in particolare era molto più fredda delle altre. Ci siamo affidati ad Isolamento Casa che ha applicato la tecnica della schiuma nelle pareti, abbiamo percepito subito un notevole miglioramento.

    RispondiElimina