martedì 7 febbraio 2012

I risparmi energetici: tetto isolato

Con questo post voglio inaugurare la rubrica inerente a consigli veloci per migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione. Inizio da quello che vedo semplicemente affacciandomi dalla  finestra (a triplo vetro) di casa mia!
421530_334592869913631_188261237880129_1041632_1505826654_n
La differenza tra un tetto isolato e uno no? La copertura dell’edificio di destra è stata isolata con 10 cm di polistirene, quella di sinistra no. Notate la neve: sulla gronda si è mantenuta mentre per la restante falda si è sciolta con il calore che sfugge dal tetto. Calore che costa soldi, energia e comfort termico.
Se la caldaia di casa in questi giorni va a manetta e il termostato non raggiunge mai la temperatura, se alcuni locali sono caldi e altri polari, se stando vicino alla finestra rischi la polmonite, se il pavimento è caldo come una lastra di ghiaccio, non risolvere pensando di comprare una stufa a pellets, è il momento di coibentare la casa e sostituire i serramenti: la casa, prima di tutto!
Se ti è piaciuto questo articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed clicca qui. Oppure inserisci la tua mail in alto a destra.

2 commenti:

  1. Questa bellissima immagine dovrebbe far riflettere a molti

    RispondiElimina
  2. ho visto le tue foto dalla torre: spettacolari!

    RispondiElimina